torna alle news
21.03.2017
Diplomati 26 nuovi Maestri artigiani Acconciatori ed Estetisti

Consegnati nella serata di lunedì 20 marzo, 26 nuovi diplomi di Maestro artigiano acconciatore e Maestro artigiano estetista, che portano ad oltre 300 coloro che si possono fregiare oggi in Trentino di questo importante titolo. Ad officiare la cerimonia il vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi, che ha sottolineato come "questi due nuovi percorsi rafforzino il patto stretto fra i mondi della scuola, della formazione e del lavoro, fortemente promosso dalla Provincia, in particolare coinvolgendo in questo caso l’Istituto Professionale Servizi alla Persona Pertini di Trento e l’Opera Armida Barelli di Rovereto". Alla cerimonia erano presenti anche Roberto Mattarei, presidente della Commissione provinciale artigianato, Mauro Leveghi, direttore di Accademia d'Impresa e Vito Cofler, dirigente del Servizio artigianato della Provincia.  
La legge che ha permesso di istituire questa figura di eccellenza per le categorie artigiane risale al 2002. A monte vi è stata la felice intuizione di creare una figura professionale in grado di coniugare un’importante esperienza professionale al possesso di un curriculum professionale adeguato e soprattutto alla capacità di trasmettere il proprio sapere alle nuove generazioni. "Trascorre il tempo, - ha detto Olivi - ma i corsi si susseguono con entusiasmo e continuità. I maestri artigiani sono il cuore pulsante dell’economia trentina, un investimento per il futuro in grado di recuperare la manualità del passato attraverso l’insegnamento alle nuove generazioni. Nella stessa parola “maestri artigiani” - ha aggiunto Olivi - respiriamo e recuperiamo la dignità di un lavoro che racconta un pezzo di storia della comunità. Dobbiamo continuare su questa strada, evitando di perderci di vista, impegnandoci per costituire un'entità collettiva, un luogo di confronto che sia in grado di contribuire con le proprie valutazioni a migliorare le politiche pubbliche e ad indirizzarle nella giusta direzione.

Diventare maestro artigiano comporta un lungo e impegnativo percorso di studio e di apprendimento, circa 400 ore, volto a rafforzare le capacità professionali dei futuri Maestri e a sviluppare la capacità di trasmettere il mestiere ai futuri allievi, anche nella prospettiva di essere riconosciuti come bottega scuola. 

La cerimonia di oggi ha rappresentato anche l'occasione per anticipare il lancio del sito web del Maestro Artigiano che avverrà ufficialmente fra poche settimane. Il nuovo sito, fortemente voluto dalla Provincia, da un lato risulta indispensabile come "biglietto da visita" per questa apprezzata figura istituzionale, dall'altra vuol essere uno strumento utile ed efficace per gli stessi artigiani. Sul sito si potranno infatti reperire tutte le informazioni necessarie ad intraprendere il percorso che porta alla qualifica di Maestro Artigiano, ma anche trovare il professionista più vicino alle proprie esigenze. Il cuore del sito è infatti rappresentato da un database con le schede professionali di ogni Maestro Artigiano, facilmente individuabili sia per categoria di prodotto o servizio che per zona di attività.

(fonte Ufficio Stampa PAT)